sabato 31 luglio 2010

Un giorno di Luglio

Si può andare via qualche giorno e tornando non riconoscere più niente e nessuno. Si può andare via e capire ancora una volta dove la vita può scorrere diversamente. Si può tornare e provare a costruirsi il coraggio. Si può capire che si può andare e venire, che le proprie radici seppur pesanti possono rinnovarsi. La rabbia perchè il mare che mi circonda rimane troppo sconosciuto, inaccessibile, deprivato. Non esistono le vacanze, esiste il bisogno di molti di scappare da dove in realtà vivono a stento. "Io sono nato in vacanza" dice spesso un amico, io vivo in un posto di vacanze che si sta trasformando in un posto da dove fuggire. Devo scappare dalle vacanze?
Ringrazio le montagne che ancora respirano sotto minaccia, ringrazio chi ci vive, chi gli vuole bene, chi ci soffre, chi ne prova la durezza, e nonostante tutto sanno bene che sulle coste e a fondovalle il peggio dell'umanità brulica su carogne esangui e vuol espandere il suo bisogno di distruzione. Ringrazio i bambini pieni di rabbia e quelli pieni di dolcezza, i conflitti tra gli uni e gli altri, la polvere di cui si cibano, gli animali che accarezzano, quello che buttano fuori e quello di cui si nutrono avidi. Ringrazio il poter disegnare che non sempre è sofferenza e lavoro, e caschi questo bel cielo se non riescirò a trasformare ancora questa passione. Ringrazio la bellezza che mi ha circondato, la fatica per assistervi. Ringrazio i dolori alle ginocchia, la sete, l'insolazione, il cibo senza sofferenza. Ringrazio l'acqua gelida delle fonti, i forni di argilla, gli orti, il verso del toro ingestibile. Vediamo cosa succederà, vediamo come mettere in vignette i versi di questa vita che è cosa difficile ma parole semplici e incoraggianti mi giungono e mi fanno capire di avere tutto tra le mani. Arriva agosto, il mese più potente, alla metà c'è la mia festa e tutt'intorno un mare da fare se voglio. Poche immagini, i disegni li ho messi a dimora in un luogo sicuro perchè mettano radici...















mercoledì 7 luglio 2010

Gabbiane incazzate


Ecco la cover che ho disegnato per il disco in imminente uscita degli AVA KANT. Anche questo prodotto da BRIGADISCO, anche questo sarà un vinile di 12 pollici. Musica surf strumentale, copertina in anteprima solo qui, aspetto il prodotto tra le mani mentre onde di questo tipo le tengo alla larga appartato come sono tra gli scogli...

lunedì 5 luglio 2010

Nerorgasmo e Radio Blackout

Con le pagine rimontate della mia storia sui Nerorgasmo (Guida illustrata al frastuono più atroce Vol.1) è stato fatto questo flyer per una festa di Radio Black Out a Torino. La radio in serio pericolo di scomparire sta portando avanti una strenua lotta per continuare ad esistere nell'etere. In molti stanno sostenendo questa lotta e i risultati si cominciano a sentire. Sul sito trovate tutto il susseguirsi degli eventi della storia e poi leggete quella mia pubblicata qui di seguito, mentre il volume che la ospita sta diventando ormai irreperibile.





venerdì 2 luglio 2010

Giuda, sempre in strada...

Nuovi appuntamenti sotto il segno di Giuda:
Sabato 3 Luglio ore 17.00 nell'ambito di "Rock in Rolo" a Rolo (Reggio Emilia), Marco Lobietti direttore editoriale di Giuda parteciperà ad un incontro dedicato all'editoria di inizio secolo. Con lui Antonio Sofi e Marco Lattuga. Parleranno dei progetti Canemucco, Giuda, Schiaffoedizioni, ZOOO.

Lunedi 12 Luglio a Firenze (vedi Flyer su) Gianluca Costantini disegnerà dal vivo chiuso in una cella e le sue mani e disegni verranno proiettati sul grande schermo mentre delle voci scandiranno le testimonianze dei prigionieri di guerra.